3905 visitatori in 24 ore
 135 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Aledam

Ho volutamente cancellato precedenti notizie che non giudico più essenziali e che derivavano dal fatto che, sul Web, compaiono Aledam che non son io.
Il mio ALEDAM non è che un acronimo tra il mio nome e cognome:
....ale Dam...
Sono un milanese ora trapiantato a Monza
Scrivo da sempre. ... (continua)


Nell'albo d'oro:
Riflessioni per un figlio
Ch'io sappia
nessuno tracciò mai
la riga che segna
il sicuro passaggio
tra l'essere felici od infelici.

E' un segno che ci diamo,
forse ch'altri non si darebbe.
Sconta il passato
e nulla sa dell'infido futuro
che potrebbe anche...  leggi...

Ritorno di mio figlio
Torni ogni sera
lungo la strada dei ricordi
e d' intorno mi pare di riconoscere
il tuo fiato che sa di primavera.

Per vie sconosciute giungi
cantando una canzone di te che vivi,
di me che, te vicino,
rinasco nel tuo sguardo.

Nasceranno...  leggi...

Andrò incontro alla notte
Andrò incontro alla notte
difendendo dal vento
una candela
perché chi mi ha amato
possa ritrovarmi.

Negli occhi avrò fantasmi
di sogni
sperando d'essere riconosciuto.

...e se ancor mi sarà dato
d'incontrarti ai...  leggi...

Un padre ad un figlio
Quando ancora eri ferma radice
dell'albero delle mie attese,
nell'ora in cui il mare spinge al colle
il soffio mite del libeccio,
lo sguardo oltre la finestra della tua stanza,
a lungo ti guardavo dormire,
stanco di giovinezza,
sperando...  leggi...

Risposta per un figlio
Lo so. Solo andrai
verso la casa dell'avvenire
e di lontano curerò i tuoi passi
sin che mi reggerà lo sguardo.

Ma il mio oggi
che non può essere il tuo domani
conservi almeno
il ricordo del tuo addio,

di due mani tese...  leggi...

A mio figlio
Avrai ali veloci
per tornare
quando ti chiamerò
nel giorno
dell'ultimo saluto

Avrò sul viso
rughe antiche
ed occhi spenti
nell'ora in cui
le acque del mio fiume
andranno verso il mare.

Guardandoti,
l'erpice della...  leggi...

Aledam
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
A mio figlio (26/01/2007)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Soffertamente sconfitta si arrende la parola (06/12/2019)

Aledam vi propone:
 A mio figlio (26/01/2007)
 Un padre ad un figlio (26/11/2007)
 Andrò incontro alla notte (05/03/2008)

La poesia più letta:
 
A mio figlio (26/01/2007, 14515 letture)

Aledam ha 6 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Aledam!

Leggi i 151 commenti di Aledam


Autore del giorno
 il giorno 21/02/2020
 il giorno 21/02/2020
 il giorno 03/09/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Seguici su:



Cerca la poesia:



Aledam in rete:
Invia un messaggio privato a Aledam.


Aledam pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Aledam

Poesia del giorno del 21 Febbraio 2020:

A mio figlio Riflessioni
Avrai ali veloci
per tornare
quando ti chiamerò
nel giorno
dell'ultimo saluto

Avrò sul viso
rughe antiche
ed occhi spenti
nell'ora in cui
le acque del mio fiume
andranno verso il mare.

Guardandoti,
l'erpice della……leggi



Club Scrivere Aledam 26/01/2007 19:28| 2| 14605

La sua poesia più recente:

Soffertamente sconfitta si arrende la parola

Introspezione
Delusa speranza.
Giovane, un giorno,
ho creduto di amarti.
Facevi parte della primavera.
Oggi,
oltre questa pioggia ostinata
che denuda gli alberi
investigo silenzi
che non so più leggere.
Ti scopro enigma,
vuota forma dell’inatteso,
scosceso……leggi


Club Scrivere Aledam 06/12/2019 14:36| 109

La sua prima poesia pubblicata:

A mio figlio Riflessioni
Avrai ali veloci
per tornare
quando ti chiamerò
nel giorno
dell'ultimo saluto

Avrò sul viso
rughe antiche
ed occhi spenti
nell'ora in cui
le acque del mio fiume
andranno verso il mare.

Guardandoti,
l'erpice della……leggi



Club Scrivere Aledam 26/01/2007 19:28| 2| 14605

La sua poesia più letta:

A mio figlio Riflessioni
Avrai ali veloci
per tornare
quando ti chiamerò
nel giorno
dell'ultimo saluto

Avrò sul viso
rughe antiche
ed occhi spenti
nell'ora in cui
le acque del mio fiume
andranno verso il mare.

Guardandoti,
l'erpice della……leggi



Club Scrivere Aledam 26/01/2007 19:28| 2| 14605

La sua poesia più commentata:

Rassegnatevi

Riflessioni
Perché vi ostinate
a cercare parole
se le vostre ugole
non hanno più voce?

Il ricordo si è bruciato
ed il tempo
è divenuto cenere arida
che le unghie dei morti
non sanno scavare
per tornare a rinnovare,
con……leggi


Club Scrivere Aledam 18/05/2007 22:28| 4| 3006

Una proposta da leggere:

Delusa speranza

Riflessioni
Delusa speranza.
Giovane, un giorno,
ho creduto di amarti.
Facevi parte della primavera.
Oggi,
oltre questa pioggia ostinata
che denuda gli alberi,
investigo silenzi
che non so più leggere.
Ti scopro enigma,
vuota forma……leggi

Club Scrivere Aledam 08/11/2019 15:41| 91

Amore
Ora che nulla puoi darmi
Lancio i miei dadi
Ascolto il silenzio
Solo così hai potuto credere fosse amore
La felicità ci ha sfiorati
Cerco la nota che non lascia suono
Sei stata giovane sogno
Ti ho guardata dormire
Vorrei
Il sonno di mio figlio
Ti rendo
Non più tua è la chiave
Teurgico suscitatore di sogni
Ancora ti penso
Taccio
Si aprono cretti nella memoria
Ho messo un fiore in un bicchiere
Dondola
Mai ti ho dimenticata
Un dito sulle labbra
Più non ci sei
Quando verrà la notte
Ritorno di mio figlio
Ultimo viaggio
Paestum
Hai manipolato il tempo
Andrò incontro alla notte
Ieri, al telefono
Resta
Quando
Sofferto disamore
Sapevo
Ti ho chiesto di esistere
Il tuo amore
Avevamo ventanni
Il mio amore
Un padre ad un figlio
Per questo ti ho amata
... come un fuoco è il mio amore
Ho chiamato amore
Guardo la forma del tuo corpo
La siepe
Amore
Abbiamo attraversato le parole
Stammi vicina
Non chieder di capire
... ora che vane attese...
Avremo l'eternità per cercarci
Le parole che avrei voluto dirti
Ci siamo passati accanto
Ho frequentato il dubbio
Ti prego
Aspettami
Primavera
Ultimo incontro
Finalmente solo
Per te ho sognato
Brevi
Carte coperte
Premo
Luna
Taci
Avrai...
Non aprire gli occhi
La mia voce
Cronaca
Treni di morte
Donne
Ad una donna mai incontrata
Famiglia
Avrai rimpianti
Madre, tornano i ricordi
Ancora parleremo domani
Illusi giovani giorni
Passione triste è la speranza
Arduo anche ai poeti
Versi per un padre che si spegne
Voglio pensarti giovane per sempre
Riflessioni per un figlio
Ultima erma
Tu, non io
Domani sarò vecchio
Lontano, sempre m'accompagni
Ninna nanna per mio figlio
Di Te, padre
Ad un figlio lontano
Risposta per un figlio
Impressioni
Il mio vivere
Biblioteca immaginaria
Abbazia cistercense
Tornano ricordi
Ostinato vecchio
Un fa diesis, un sol e ancora un la
Striscia di Gaza
Neve di Natale
Sfioro bianche rose
Il telefono
Se lo puoi, parlami
Forse
Per consentir che la commedia duri
Respiro l'aria
Qui solo
Ignaro, sogna
Un ciuffo di mimose
Cammino
Ricordo di Cesare Pavese
Nel sonno
La verità è altrove
Verrà Hypnos
Ostinata ragione
Tra le rovine di un tempio greco
Sogno marino
Un bambino
Introspezione
Soffertamente sconfitta si arrende la parola
Impervio rimane il cammino segnato dagli addii
Io non ti temo Morte
Uomini di pianeti
Non siederò dove siedono i giusti
Aporie di vita
Architetto del tuo giovane tempo
Inconsapevole destino
Utopica sinopia
Troppi i poeti
Eloim
Uomo della Croce
Non questo ambisco
Confessione
Quaesivi et non inveni
Sguardi sfiniti
Poco rimane
Bisogna ch'io vada
Pallida ombra
Povera amata cosa
La mia maschera
Malinconia
Cercando Dio
Clessidra
Estranei, fisseremo stelle senza nome
I miei sogni
Morte
Ricordo di Rachel Beckwith
Neppure sai come mi chiamo
Ho colto aride rose selvatiche
Terremoto in Abruzzo
Scegli il pedone
Icaro senza ali
Epitaffio per una donna amata
Morte
Ma Tu Morte
Amici
Ultimo viaggio
Natura
Ritorna la stagione
Nuova primavera
Arcadia ritrovata
La siringa di Pan
Neve
Autunno
In memoria di un pipistrello
La rosa
Riflessioni
Delusa speranza
Delusa speranza
Talora m’illudo
Padre
Scoperto ho il trucco, non l'illusa meraviglia
Presto sarà di nuovo primavera
Talora
Qui solo
Il teatro dei sogni
Solitario vecchio
Inesplorato timore
Venere vagabonda
Quando non ci sarò
Anima e Corpo
Lettera ad un figlio
Mai
Ombra
Spesso ritorno
Più non reggon le vele
Clandestino del tempo
Nel fondo anche Tu sai
Ti so sereno
Madre
Tu non offrirmi la speranza
Signore, io non ti chiedo
Non resti di me
Città di cemento
Intorno silenzio e solitudine
Ricordo di un mio cane
A mio figlio
Ininterrotto bisogno
Non voglio che l'inverno venga
Compasso del tempo
Ignoto e paura mi pervadono
Ti ho cercato mio Dio
Ho abitato il tempo
Lasciatemi cosi
Rassegnatevi
La mia gioia
Il fiume del mio piangere
Solitudine
Perché vi ostinate
Ali delle mie notti
Ti chiederò
Polvere del tempo
Ostinata ragione
A mio figlio
Sociale
Se lo puoi parlami
Impotente, guardo





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it