4305 visitatori in 24 ore
 134 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Vivì

Vivì

Cos'è una poesia se non un fiume di emozioni che sgorga dall'anima di chi la scrive e si riversa come una carezza nella mente di chi legge?
Comporre versi su versi ispirati da un suono, il ticchettio della pioggia o il richiamo di un implume nel suo nido...il pianto o il sorriso di un bambino o ... (continua)


La sua poesia preferita:
Cor sorpreso
Leva l'alba sugli oscuri anfratti
sorge rosea e
s'erge luminosa,
del palco mattutino è star divina
e primula sposa.
Spinge il sole tra l'ombrose fronde
e filtra,
gode illuminar dei cieli
coni all'ombra...
china gentil capo al mite...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Uomo della luna
Uomo della luna
così che appare quell'icona
mentre sulla macchina del tempo
s'allontana...
Attila dello spazio- temporale
brancoli in abissi siderali
lasciandoti alle spalle
dune polverose,
e valli mefitiche e melmose...
e ancor steppe...  leggi...

Alletta i pensieri
Come sfiora le corde
d'un cuore
quel rumore
così accorto e ritmato...
come goccia,
come scorre al riparo.
Quanto alletta i pensieri
e l'ingloba
assai cheti,
assuefatti prigionieri
del passato...
come freme il fogliame
a quel tocco
e...  leggi...

Quel ciel primavera
Piove...
e bigio quel ciel primavera
s'ingombra a frotte di nubi
a schiera
e rovescia a dirotto
al selciato e sul tetto.
Piove...
e il sentore muschiato
ch'evapora all'aria
allerta i miei sensi
imbrigliando le nari
Piove...
e...  leggi...

Sotto il pergolato
E sordo bofonchia
quel livido cielo
e sorprende
con guizzo e boato...
poi picchietta sul cotto
e s'annuncia in sordina
e solerte tramuta
quel tocco argentino
al riparo...
poi goccia quel tonfo
attutito
e in rivoli scorre
alla...  leggi...

Di quei nembi il pianto
Giunge dal mare
lo strepito lontano

tuonando burrasca
e cupo inquieta.

E crepita quel far
che in un baleno irrompe
in sordo boato
squarciando i nembi
che bigi
e appesi gravano.

E uggia
del vento l'ululo
in quel suo mesto canto
e...  leggi...

Le frecce tricolori
Sfrecciano roboando
in quel librar intrepido
che un ciel spavaldo
accoglie...
Gareggiano
in arditi tuffi
e prorompenti emergono
forando cirri in ciuffi
con intrecci ed evoluzioni audaci.
Carlinghe che disegnano
candide linee e croci
con...  leggi...

E' mio
E' mio il sorriso fanciullo
che avverti nell'aria
che il tuo palpito culla
e la mente rallegra.

E' mio quello...  leggi...

Del vespro s'adorna
Del vespro s'adornan cirri
tal velo d'oriente che cela
del fascino dolce sorriso
e roseo ricopre ogni cosa.

Dama diafana dell'onirica reggia
erra cheta in quel blu che vagheggia,
poi invita all'alcova
gli amanti
e s'adorna...  leggi...

A che serve pregare
Non ha parole il dolore
unguento quel tanto
a lenire
lo strazio dal cuore.

A che serve pregare?
Non esiste parola
che possa lavare
l'angoscia dal cuore.

Né serve sperare
che il tempo faccia passare
oppure... guarire.

A che serve...  leggi...

Pellegrina io
Pellegrina al santuario
candore
a velar di sudario
rancore.
Quell’andar pelle nuda
sui sassi...
fustigar tanta pena
ogni passo
e serrar quel cilicio
che strazia...
Pencolar di quel tempo
che passa
o che manca, s’affretta
o ti pressa.
E...  leggi...

Tesse la tela
Tesse alfin la sua tela
piano piano tramando
è vischioso l'inganno
e bramosa l'attesa
di me come preda...
mi guarda e soppesa.

Immondo concetto
di tutto il creato
in stasi all'oscuro
pregusti il possesso
maxilla frementi.

Abbietta...  leggi...

Vivì

Vivì
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Cor sorpreso (08/01/2011)

La prima poesia pubblicata:
 
Canto alla Luna (05/01/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Piroette aggraziate (15/01/2018)

Vivì vi consiglia:
 Sul far della sera (17/01/2012)
 Io l'avverto (13/09/2012)
 Questo mar (10/05/2012)
 Di quei nembi il pianto (29/09/2011)
 La mia terra (12/06/2011)

La poesia più letta:
 
Tra le braccia di Morfeo (06/02/2010, 18016 letture)

Vivì ha 12 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Vivì!

Leggi i 2519 commenti di Vivì


Leggi i racconti di Vivì

Le raccolte di poesie di Vivì

Vivì su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 30/12/2015
 il giorno 31/03/2014
 il giorno 21/01/2011
 il giorno 26/09/2010

Autore della settimana
 settimana dal 10/10/2011 al 16/10/2011.
 settimana dal 31/08/2010 al 06/09/2010.
 settimana dal 06/04/2010 al 12/04/2010.

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Vivì? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Vivì in rete:
Invia un messaggio privato a Vivì.


Vivì pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Vivì

Poesia del giorno del 30 Dicembre 2015:

Cor sorpreso Riflessioni
Leva l'alba sugli oscuri anfratti
sorge rosea e
s'erge luminosa,
del palco mattutino è star divina
e primula sposa.
Spinge il sole tra l'ombrose fronde
e filtra,
gode illuminar dei cieli
coni all'ombra...
china gentil capo al mite……leggi





Vivì 08/01/2011 11:09| 1| 5869

La sua poesia più recente:

Piroette aggraziate

Impressioni
Volubili piroette di fiocchi in aria...
dolce il dilagar di farfalle nate dal gelo
così che affamato s’infiocchetta il volo
d’ali sparute, intrepide e varie.

Trova adeguato scivolar al suolo
la breccia candida che carezza il cuore
posa e sì lieta……leggi


Vivì 15/01/2018 11:44| 117 62

La sua prima poesia pubblicata:

Canto alla Luna

Riflessioni
Io vengo a te ieratica
luna tonda
e t'ammiro silente
Luccicanti le stelle occhieggiano
e ti fan corona
ma tu della notte oscura
pallida sovrana,
risalti come bella tra le più belle.
Dolce luna, fida di tanti amanti
che nascondi con le……leggi





Vivì 05/01/2010 13:00| 8| 7940 7847

La sua poesia più letta:

Tra le braccia di Morfeo

Amore
Accoglimi nelle tua braccia, Morfeo
, teneramente e
come appassionato amante,
avvolgi il corpo mio languido
nel tuo lungo manto stellato.
Il silenzio tuo ovattato
dolce Signore del sonno,
cattura la mia mente,
indica il leggero cammino
tra i……leggi




Vivì 06/02/2010 09:11| 14| 18599 18069|

La sua poesia più commentata:

Il Bucaneve

Natura
Di grigio il cielo vestito
in morsa attanaglia gelo
il vento che forte sibila
in tacito attimo acquieta.

E mentre ovatta il silenzio
tutti i rumori di fondo,
inizia lieve dei fiocchi
la danza che ammanta il mondo.

Gli alberi spogli dal……leggi




Vivì 14/02/2010 13:49| 33| 8342 8037

Una proposta da leggere:

Il monito della terra

Così una tragedia la terra rammenta
di sangue ch’è scorso e ha tanto bevuto
dei fieri e gagliardi, giovani cuori
che certo costretti han combattuto.

Irta corazza col cuor di leone
o forse soltanto vello d’agnello,
candido, creolo oppure……leggi


Vivì 15/10/2017 07:38| 1| 188 130

Amicizia
Quel caldo mantello
Angelo amico
Fata azzurrina
Il mantello di S. Martino
Il greve cammino
Un sorriso d'amore
Il tuo poetar
Amore
Dolce sposa di maggio
Rassicurati cuore
Genova
Così...come
Del canto del vento
Aleggia tra voi
Il cuor che sussurra quel nome
Questo mar
C'est l'amour
Siamo solo noi
Dopo l'amore
Complici d'amor
Gongolano di balocchi
La mia terra
Empireo sogno
Nodi d'amor
Senza te
Mani di fata
Testimoni d'amor
Dove giungono i pensieri
Ti cullerò
La speranza ci unisce
Ciao papà
Di te
Amoreggiar tra le stelle
Padre
Il popolo del mare
Tra le braccia di Morfeo
Brevi
Gocce lucenti
Dialettali
Sampedænn- a (Sampierdarena)
Donne
Quell'amore che affossa
L'altra metà del cielo
Figlia di Eva
Fiera valchiria
Lucor di rugiada
Pulzella ardita
Passi di danza
Perle di sposa
E' mio
Come una gatta
Nel tempio del ghiaccio
La danza dei veli
Erotismo
Io ti sento
Lembi recessi
Impeto irrefrenabile
Oh!... Mon amour!
Strep tease
Danza dei ventri
Concupiscenti brame
Vertigo
Audace danza
Vestale d'amore
Il frutto della passione
Luna insolente
La danza del cobra
Famiglia
Una magica fiaba
Attempata fanciulla
Quel magico sentore
Una virgola di tempo
Il desio di vederti
Quel far fanciullo
Udire ancor quel canto
Prodigioso incontro
Bisbigli soavi
Bisbigli e capricci
Tenero ciangottio
Un sorriso per te Bambolina
Fantasia
Ruggisce nel vento
Ghirigori di pensieri
Dove volano gli aquiloni
Agonia di un lupo
Serafica luna
Giaciglio alieno
Tra sogno e sogno
Paladino celeste
Cavaliere errante
Note concordi
Cavalier furente
Il volo dell'inganno
Il castigo di Poseidon
Oltre ogni confine
Io sono
Ti porto con me
Sei
Oh... madamì
Io di te... tu di me
Apri gli occhi sul cuore
Un sogno di fole
Tienimi con te
Tu... alba dei miei pensieri
Sulle ali di un sogno
Cavaliere di pace
A te... poeta
Zombie
Dipingimi di te
La stramba vecchietta
Can can
Fioriscono le luci
Il mondo arcano
Tarantella... a modo mio
Gongolano di sogni
Malombre
Versi che volano
Corazza di vetro
Fotogrammi ingialliti
Bambagia silente
E screziano... e vibrano
Paciose e amene
Lune nere
Nero corsaro
Tese in agguato
Come un pagliaccio
Ghirigori in piuma d'oca
Che t’importa
Il perdente
Lacrima divertente
Cavalier dolce cuore
Non lacrime per me
Nuvolette ubriache
Armonia di pensieri
Dormire e non sognare
Tesse la tela
Di me di te
Carezze di Zefiro
Il canto di Telsiope
Sogni
Festività
Sentor di neve
Primeggia il nuovo albore
Fate i buoni è Natale!
L'animo pregna
Filastrocca dei sogni di bimbo
Filastrocca della Notte bianca
Rinnoverà ancor la favola
Risplende di luce
Così penso
Non temete Madre
Osanniamo quel Nome
Sciamano gaie
Buona Vita
Floppa
Scendono dalle stelle
Festoso richiamo
Le paffutelle mani
Alleluia... Bentornato
Messer Carnevale
Fiabe
Volano le fiabe
Aliizar dalla Lanterna
Impressioni
Figlie del vento
Magico incontro
Eppur par canto
Quel ciel ch'è concorde
Uno strambo meriggio
Aulente è la vita
Senza lacune il ciel
Viali amari
Come lucciole nel camino
In quel ciel mattutino
Plana nel vento
Dolci pizzichi e incanto d'afflati
Babilonia
In quel tenero abbraccio
Luna maggese
Quel crocidar intrigante
Quel cielo marino
Trabocca e galoppa
Altalenando
Risveglio festoso
Madama aurora
Sogno d'estate
Alletta i pensieri
Balenerà l'ameno
Porto antico
Eppur si muove
Sciacchetrà
Parca Primavera
Sferzano le parole
Sprazzi fugaci
Bastò un sorriso
La nuova stagione
La cattedrale
Aria di casa
E uggia quel tempo
Sagome nella nebbia
Ricomincia da zero
Acchiappanuvole
Bieca incombe
Mia bella Recco
Imperterrita staglia
Stelle lorenzine
Rapido come un lampo
Sprigiona calore
Quel veleggiar dei sogni
Briciolo di paradiso
Il tempo delle rose
Cronaca di un capriccio
Quel sole latitante
Scie sfumeggianti
Sulla scogliera
Sensazioni di primavera
Impazza e cozza
Il vecchio galeone
Sotto il pergolato
Veleggiano candidi
Ergono le cime
Ecco l'uomo
Candide s’arrendono
Non scruto le stelle
Sciogli il cuore
Tutto diviene nenia
Avanza e ritira
Io l'avverto
Quell'estate a finire
Oasi di pace
Virgola di luna
Giochi di luce
Placido Ferragosto
Melodia di stelle
I giganti del parco
Araldo d'aurore
Come arde la fiamma
Sostenuto dal vento
Avverto e penso
Esiliano la vita
Serpeggia argentata
Piazza Settembrini
Lievi spore del tempo
Quel ciel primavera
E s'imbroncia e ridonda
Cincischia la mente
Beata essenza
Madamigella Primavera
Chiatta e pigra
Giganti dell'approdo
Colme d'armonia
Lo sciaguattar dell'onde
Dolce donzella
Buongiorno vita
Serra la morsa
L'imbrunire
Melodioso passo
Virgola di mare
Luna presaga
Sul far della sera
Rotola la sfera
Erratico sentire
Generoso dono
In biblioteca
Subdole strisciano
Lugubre rintocco
Crisalidi i sogni
L'acuir di quei sensi
Ghiacciano
E corre quel treno
Canto... sento... vibro
Brume silenti
Tripudio marino
Non pregano... non piangono
Velo funereo
D’autunno si fregia
Cuore pellegrino
Rovinano stagioni
Piange illune
Scricciolo di sole
Airone silente
Ragioni pavesate
Di quei nembi il pianto
Prosopopea bislacca
Pizzetti e farballà
Tale cipria nel tempo
Cala il bigio
Crollano
A cavallo dell'onda
Segnali di fumo
La forza
Felinamente
Il sublime rubar del poeta
Notte orfana di luna
Introspezione
Non c’è lido
Equo quel tempo
Anima randagia
In quell'intimo eremo
Pane e vendetta
Amalgama bizzarro
La prima sera
In attesa del sole
Inverno nel cuore
Pare pioggia
Inibiscono pensieri
Malinconica veglia
Sfiorito è il tempo
Eppur s’insinua
Dicono di me
Uomo della luna
Come un rovello
Eppur s'adagia
Quel mesto canto
Come piuma nel vento
E ancor mi spengo
Rovi dissecati
Tra le ciglia indugia
Smania di tepore
Anima nera
Mogio rimuginava
Che senso ha
Come un fiume rancido
Bolle di sapone
Rimase con te
Insieme utopico
Gelido inferno
Labili meteore
Predica il buonsenso
Sul fil di lama
Ferale s'appresta
Bastardo quel cuore
Reietto e solingo
Fiumi di parole
Sterile podere
Dissipar le nubi
Vento di tempesta
Solo notte
Un cuore al capestro
Non so perché
Come spora nel vento
Infrange e sovrasta
Ali disciolte
Affonda come un masso
Stremate le ore
Qualcuno sussurrerà
Come l'araba fenice
Alba illividita
Tregenda di pensieri
Luminarelle opache
Quel gracchiare tagliente
Alisei di pace
Brucia il gelo
Ali di libellula
A che serve pregare
Mentre guardo... mentre sento
Pellegrina io
Terra incolta
L'essenza
Faro ad illuminar
Parole
Rombo di tuono
Come cigno sul lago
Tacito cuor
Lieve
Invise lacrime
Volo
Sono
Morte
Rombano cupe
Natura
Gelido spettacolo
Quell'andar di stagione
Quell'eco ridonda
Trema e travolge
Magiche percezioni
Palesa il dissenso
Intimo focolare
Torvo rimbrotta
La Baia delle Favole
Un meriggio campestre
Schizzano briose
Rianima i cuori
Velluto al tocco
Placido trastulla
Svanisce tra i flutti
Quel corvo soave
Piccole perle
Crollano quei sogni
Gelidi moccoli
Guizza al vento
Ronzio soave
L'andar felino
Cielo iniquo
Scorcio cardinale
Pavido arco
Il dolce stormire
Rosea aurora
Campanili e papaveri
Fiore di mandorlo fiore di pesco
Mare agitato
Raccontami
Io sono mare
Il Bucaneve
Ribellione
Il monito della terra
Luna di sangue
Impeto eversivo
Scacco matto
Iena
Ombra
Corvi
Riflessioni
Sentor di caldarroste
Un poetar giocondo
Fievoli lampare
Un presagio d'autunno
Sciorinano al vento
Roma
Pan di zucchero
Il vecchio pescatore
Nel rammentar un angelo
Leo
Il futuro sbircia
Dolce vento
Così scorre l'inchiostro
Un'altra primavera
Come lacrima nel vento
Come splendea la capitale
Mappe da ridisegnare
Glaciale cavaliere
Farfallina leggiadra
Voglia di Primavera
M'affido al fato
Combinazione di momenti
Sinergia d'intenti
Alchimia d'emozioni
Estrosi sentieri
I sentieri del pianto
Tiranno o padrone
Sintesi scalcinata
D'aura autunnale s'adorna
Il fulcro della sapienza
Il canto dei muri
Là...dove
Mai temer
Ardenti vibrano
Quanto
Disegno i contorni
Oasi di quiete
Acque chete
Alba marina
Dagli astri baciata
La polpa della vita
Non sono poetessa
Questo cuor che pazzeggia
Scivola indifferente
Chissà che ne pensate
Cinque terre
Crepuscolo sul mare
Forse
Il passo vagabondo
Palpitar di stelle
Grigio perla
Cuori intrepidi
Ne sfoggia il vanto
Prolifiche acque
Albe argentate
Sentor di burrasca
Veglia inquietante
Piange il cielo
Magie d'autunno
Di trine il velo
Il rindondar dell'eco
Sentinella di mare
Le frecce tricolori
Sbriciola sorriso
Ammiraglia maestosa
Sirene festanti
Stagione cortese
Al mare dondola
Ridente poema
Florence
Del vespro s'adorna
Sentor burrasca
Lieto è il volo
L'estatica pace
No es arena il tiempo
Cattedrale di ghiaccio
Cor sorpreso
Bianco vecchio
Parole arabescate
Dove trovarti
Giunge dal mar
Briciole
Un sorriso smarrito
Nulla
Il canto della cinciallegra
E' culla quel pensar
Cuore vagabondo
Luna d'oriente
Solitudine
Meridiana
Il canto del pescatore
Sole, luna e cuore
L'equilibrista
Angelo o demone
Inchiostro rosso
Libertà è anche
Primavera nel mio cuore
Farsa
Destino
Canto alla Luna
Sociale
Notte di tepore
Pregno di malinconia
Brancolano randagie
Tragico sfinimento
Langue afflitta
Tal cobra infido
Tanto non è vagito umano
Spiritualità
Melodie di ciaramelle
Profeta eletto
Vibrazioni d'anima
Giulia frullio d'ali
Uomini
Funerea danza
Vacanze
Languido gigolò



Premio Scrivere 2012
Un bisbiglio di te Amore (Potessi, con un gesto, rendere eterno questo nostro amore)

Vivì
 I suoi 24 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Chico l’ornitorinco che non sapeva nuotare (11/02/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Elydor, l’unicorno nero (2a parte) (16/10/2017)

Una proposta:
 
Elydor, l’unicorno nero (1a parte) (30/09/2017)

Il racconto più letto:
 
Il rapimento di Babbo Natale (11/12/2011, 4094 letture)


 Le poesie di Vivì



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it