3926 visitatori in 24 ore
 228 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Gesuino Curreli

Gesuino Curreli

Sono nato in Sardegna e ci vivo, nella Barbagia, cuore antico dell'interno dell'isola, dove ci sono i monti.... ... (continua)


Gesuino Curreli

Gesuino Curreli
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Il pettirosso (22/11/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Pioggia di primavera (04/05/2018)

Gesuino Curreli vi propone:
 Di te conobbi (19/09/2013)

La poesia più letta:
 
Passano gli anni (21/12/2008, 8878 letture)

Leggi la biografia di Gesuino Curreli!

Leggi i 522 commenti di Gesuino Curreli


Autore del giorno
 il giorno 18/01/2011
 il giorno 28/12/2010
 il giorno 01/05/2010
 il giorno 13/12/2009
 il giorno 04/09/2009
 il giorno 06/05/2009
 il giorno 27/01/2009

Autore della settimana
 settimana dal 07/09/2015 al 13/09/2015.
 settimana dal 05/09/2011 al 11/09/2011.
 settimana dal 11/04/2011 al 17/04/2011.

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Gesuino Curreli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Gesuino Curreli in rete:
Invia un messaggio privato a Gesuino Curreli.


Gesuino Curreli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Gesuino Curreli

Poesia del giorno del 13 Dicembre 2009:

Passano gli anni

Amore
Non dirmi quanto tempo è passato
perché conti gli anni,
dopo che hai varcato la soglia degli "anta".
Con te sorride e canta la bellezza
che vince il varco di ogni stagione,
così non muore l'anno alla fine di……leggi




Gesuino Curreli 21/12/2008 15:54| 5| 8931

La sua poesia più recente:

Pioggia di primavera

Riflessioni
Pioggia di primavera,

Nella serata rorida, sospesa
la stagione di luce scintillante,
io dondolo ricordi nel costante
"refrain" che incanta l’anima sorpresa.

La nebbia chiude stretto fra le mani
il sonno del paese, e raccomanda
silenzio perché,……leggi

Gesuino Curreli 04/05/2018 16:32| 1| 54

La sua prima poesia pubblicata:

Il pettirosso

Impressioni
Sul filare del vigneto
vola il pettirosso e non canta,
si agita e pare che danzi
in mezzo al rossore
delle foglie.
Pare……leggi


Gesuino Curreli 22/11/2008 01:32| 1| 5085

La sua poesia più letta:

Passano gli anni

Amore
Non dirmi quanto tempo è passato
perché conti gli anni,
dopo che hai varcato la soglia degli "anta".
Con te sorride e canta la bellezza
che vince il varco di ogni stagione,
così non muore l'anno alla fine di……leggi




Gesuino Curreli 21/12/2008 15:54| 5| 8931

La sua poesia più commentata:

Frammento

Riflessioni
Frammento di gioia vissuta
gli ultimi sprazzi d'agosto,
frammento d'autunno e di fuoco
la nuova pioggia irruente,
frammento tu, tenera foglia
fiammante, rimasta incompiuta,
nel verde rigoglio di marzo,
caduta prima d'aprile, asciutta,
colore……leggi



Gesuino Curreli 27/08/2009 17:35| 9| 3428

Una proposta da leggere:

Di te conobbi

Riflessioni
Di te conobbi cose che sapevo
scaldare con le semplici parole,
ora vorrei le braccia del tuo sole
per poter dare ancora del sollievo.

Avrei voluto dirti... e sono immerso
nel non so ché di sempre che conosci,
mi frusta la paura, e freddi……leggi


Gesuino Curreli 25/04/2018 22:21| 52

Amore
Ti chiamerò
Furtivamente
Vedrò
Il grillo
A un amore
Non ditele
Senza titolo
Ma che amore é? (iostoconledonne)
Dopo l'amore
"Un amore così grande"
Gli istanti dell'amore
Ricordi
Parlare d' amore
"L'amore é come un giorno "
Alla donna
Se parlo d'amore
L' amore é una cosa meravigliosa
Inno all'amore
Nei pertugi del sonno
Amore disperato
Amore
E palperò
Però quella che sogno
Ti ho amata
Non sentirai
Ambivo ad averti
Tacerò, se non vuoi
Capirà mai nessuno...?
Giù i veli!
Cieli, copritemi d'azzurro
Dirai di me
Il canto di un re senza corona
Inno alla poesia
Non parlerò d'amore
Occhi
Vorrei
Io non conto
Io t'amo da quando
Ho promesso
Ti sciogli fra i venti
E' bastato
Ti vestirei
Vorrei dare alla luna il mio canto
Tu sei chiara
Serenata
Oggi il cielo
E' passata la piena
Ci sarà un'altra volta
Mi piaci silenziosa
Ricordo
Addio
E' nato
Appuntamento
Ma non c'é amore
Incontro
Incontri
La tempesta
D'ottobre
Ho amato una zingara
Dimmi che mi vuoi
Aiuto!
Amore
Canzone d'amore
E' arrivata la neve... e ha i tuoi occhi
Appena un filo di voce
Passano gli anni
Incontro
Dicendo troppe parole
Nella solitudine
A un amore
Ogni emozione
Amore
Che cosa sia l'amore
Con le dita ti avrei pettinato
Allora ti cerco
Brevi
Foglie
Il ceppo
Dialettali
A sa luna
Ite dolu!
E cando
Umbras e lughes
Notte 'e Nadale
Giudisciu Universale
Nadale
A bortas
Senza Titolo
Anneu
Senza titolo
A sa luna
Beni, atonzu
Sa pregadoria
Est un'atera cosa
Mi dimando
Sa morte 'e su poeta
In sa notte un'istante
Finide, vanidades
Como abbellu
Mamma
Aprile
Attonzu
Si poete
A una mama isconsolada
Isaura
Fia istadu poete
No est unu sonnu
Si poderent sas manos mias
As seperadu...(Nadale tristu)
Sonetto XV - William Shakespeare -
Sonetto 29 William Shakspeare
Amantes
Donne
Donna
Donna
Nudo di donna
Donna
Ipotesi d'amore
La donna mia
Sei... sai...(alla donna)
Inno alla donna
Alla donna
Inno alla donna
Perché la luna è donna!
La mia donna
Donna
Erotismo
Cosi ti voglio
Famiglia
Volevo dirti
Fantasia
A Melinda
Hai visto...?
Morire
Bisbigli ai cavalli
E' scesa la luna
Lassù
Festivita'
Aspettare
Fiabe
Specchiavi
Impressioni
Prima dell'alba
Voglio la notte blu
Amapola
Autunno, grazie...!
Io scrivo poesie
Ricordo... ergo sum!
Pomeriggio al mare
Fra noi è sceso il silenzio
Invocazione a San Lorenzo
Senza titolo
E' lunga la sera
Il pettirosso
Introspezione
Chi, stanotte
Abbaia il cane
- Vento! -
Autoritratto
Sogno
Stasera la pioggia
Ho cercato nel pozzo la luna
In solitudine
Ero poeta
A passi lenti
Il verde perché sa di anni trascorsi
Morte
A sa morte
Commento alla morte
L'ultimo consiglio
Preghiera
Natura
Notte d'estate
Sulla primavera
Dai...!
Beato...!
Luna nuova
Riflessioni
Pioggia di primavera
Meriggio di primavera
Di te conobbi
Una storia
Stasera
Primavera
Una scintilla
Perché il passato
Ti troverò
Un bacio
Trovarti
Infine
Non so domani
Versi e parole
Mi hanno detto
Racconto
Le pagine bianche
Il Cristo
La festa è finita
Meriggio d' agosto
Siamo
La vecchia
Dicesti poi
Nel tempo
Sei qui
Violini
Un momento
Mi avessi detto
Rondine
La fine
Non ti dirò
Calura
21 giugno 2017
Forse
La fontana
Stessa sera
Non sono profeta
Attesa
Festa di primavera
Vorrei
Il giorno si consuma
Mater dolorosa
Vado e vago
Sera di Maggio
Destarsi
Addio
Ieri. (Ascoltando Yesterday - violino David Garrett)
Non guardo, canto!
L' onda
Quando la sera
Mistura
A mani vuote
Raccontami
Succede
Il poeta sta solo
L'attimo
Poesia é
La fuga
A che vale?
Bugie
Verde
Tu
Senza titolo
E' nella sera
Le parole dei fiocchi
Il vuoto
Nunc et semper
Dopo la festa
Santo Stefano
Tango povero
Nubi
Pensieri insonni
La poesia (domanda e risposta in duplice metro)
Sogni
Parole
Come (cosa) sono
Piove
Davanti al camino
Alla poesia
L'attesa della luna
Sera di novembre
Donarsi
Altri giorni
La mia preghiera
Dal nulla
Dal mattino alla fine
Profumo
Di settembre
La prima volta
Non saprò mai
Il rumore del tempo
A che serve
L'adagio
L'ultimo caffè
Non ho vinto
Preghiera alla poesia
Questa é l'ora
La ventola (Vigilia di festa)
Un po' di musica
Se ti riesce
Il poeta non può
Io non ti conoscevo
A me non é concesso
"Serenade" (ascoltando Schubert)
Pulvis es
I miei sentieri
Malinconia
L'armonica
Il Dio che atterra e suscita
Il volo
Una canzone
Che cosa ancora?
Le foglie morte
Ho sbirciato i tuoi seni
Sera d'estate
Estate
Un altro giorno
Né pittore né poeta
Morte
Primo sole di maggio
A ritroso
Anche la rima
Confessioni alla sera
L'attesa
E le stelle
Nel silenzio
Vigilia del giorno festivo
Historia de un amor
Ascoltando il “canto in re” (tradizionale sardo accompagnato dalla chitarra)
Finito il carnevale
Quando é sera
La fine
Sogno
Non c'é nulla di nuovo
Ti aspetterò
A cena
Baciami
La musica del piano
Il crocefisso
Il freddo suona
La rosa di novembre
Alla notte
Lasciatemi cantare
Nell'anniversario della morte di Pasolini
Ai morti
Oggi é sole
Ave Maria di Gounod
Il sole bianco
Amare
Ho guardato le stelle
Canto "a tenore"
Una parola di troppo
La rosa
Ti piango così
Senza titolo
Dammi il silenzio
Bestemmia e preghiera
Deguello
Ombra
Ferragosto
Il foglio bianco
Agosto
Mattino al mare
Rimangono
Incontro
Frammenti
Estate
E le stelle
Se
Nulla da dire
Notte e note
Violini
Fra la tempesta e te
Dove tu mi lasciasti
Se penso alla poesia
Pochi scrosci
Dimmi
Non avrò più parole
Era di questi tempi
Fermati
Estate
Primavera
Le margherite gialle
Il futuro, uno sguardo sul mondo che verrà
Migranti
Naufraghi
Sentiero
Non chiamarmi
E solo adesso
Amo la vita
La festa é finita
Pasqua
Passione
Alla poesia
E non mi desta
Petite fleur
Non é primavera
Luce e voce
Alla primavera
Qui
Verrà
La sveglia
Ti dico: - t' amo
Sono impigrito
Così ti sento
Colori della sera
Mi ha detto: No!
Poi ha pianto
Profumo
Martedì grasso
Arcano
Un po' di me
Scrivere
Mettiamo che
Un canto
La scommessa
Ricamo
Memento mori
Pioggia e musica
Poesia
Oltre il cancello
Colori
Giochi proibiti
La luna, perché?
Nell'ombra
I sogni
Pensieri
A voce bassa
Non sai
C'é nell'anima
Non c' é nulla di nuovo
Se parlo di natura
Fine d' anno
Di luna e di paglia
A passi lenti
Avvento
Implorazione
Quando sfiorisce il fiore
I giorni attesi
Se suonerai per me
Il vetro e l'occhio
Il gioco della sera
Se arriva l 'inverno
Confessioni alla sera
Mi hai dato
Dei miei versi (poesia?) al lettore distratto, a me stesso che scrivo
Autunno incomprensibile
Alla notte
Non saprò mai
Se avessi
Nel meriggio
Avrai da me
E' buio
Vento e violini
Delle foglie (ancora)
Foglie
Sera di Novembre
Continuerò a chiamarti
Vigilia di Ognissanti
Quando ritornerò
Nuvole
Prima che
Davanti al Cristo in croce
Taci
La rosa
Dell'autunno
Prove d' autunno
I libri mai compresi
Ottobre
Di ragione e di poesia
L' ultima bugia
Il tempo
Nel ventre della sera
Prendimi per mano
E' difficile
Anche settembre
Ma io navigherò
Tutto così com' era
Ma quanto é lungo il tempo!
Arriveremo
Vorrei
Piove
Di te
E' settembre fra poco
Il gioco, il sogno
Mi chiudo
San Lorenzo
Io sono come sono
Cogito, ergo sum!
Pensieri
Non ci sono i gabbiani
Non farò più le rime
Mi preparo all'autunno
Un giorno fermerò le mie parole
Piove, non piove
Lì ti trovo
Ma quanto vorrei!
La distanza
Il graffio
Alla morte
L' odore di te
Paglia e fieno
Mi perdo
Un' altra estate
Non avrò notti
Una pagina bianca
Una pagina bianca
Per marine
La strada (o della velocità a tutti i costi)
Vangelo del terzo millennio (o della guerra senza confine)
Apriti, sole!
Non ho saputo dare
Metti sulle mie mani
Il sogno
Love is blu
Sei
Credevo
"...la mia solitudine sei tu ..."
Silenzio amico
L' incognito e il bambino
Dentro la notte
Un giorno così così
Rimani
Il tempo
Il papavero malato
Era di maggio
Madri
Il tuo profumo (Lo strano sentimento)
Compleanno
Sto
Vieni
I versi sono in te
Domenica sera
Del risveglio
Pasqua
Il solco del tempo
Si!
Finché
Alla notte
Chi avrebbe detto mai?
Vieni
Alla fine
Perché io non saprò
Rendimi
Vorrei
Per la primavera
La mia poesia
Non canterò
Gli alberi di cotogne
Tam - tam
Io ti regalerò
Concerto della sera
Se torneranno
Anema e core
Preghiera all'inverno
Vieni
Io sognerò
Vedrai
Gli anni
Ti bacerò
Gli ulivi di collina
Dirò di te
Ti bacerò
La solitudine sa
La solitudine
Avremo solitudine negli occhi
Quando tu
Un altro giorno
Il sogno nella notte dell’anniversario
Poesia
Cos'altro?
Sabato
Cercherò
Notte di capodanno
Meraviglia
Ma quanto ho avuto...!
Splende la via
Avrei voluto
Questa volta
La sensazione "di lontano"
Là, dove sono i più
Non abbiamo finito le preghiere
Bugie
Alla notte
Abbracciami, poesia!
La poesia
Ma cosa può un poeta?
Requiem
Abbracciami
Vorrei
Autunno, finalmente!
Non vi dirò
Dai, poeta!
Se avessi
2 Novembre
Ave, Maria!
Preghiera all'autunno
Serenata
Rintocchi
Perduto il senso giusto del morire
Allora dimmi...((domanda alla vita)
Avrei voluto dirti
Come prima
Se questo é L' uomo (parafrasi voluta)
Ottobre
Altrove (incredule ipotesi di paradiso)
Settembre
San Lorenzo
Di te conobbi
L' autunno
Ora sono i discorsi
Blu moon
Più niente
Alla fine
Miele amaro
Impalpabile
Tra colore e poesia
E' settembre fra poco
La fine delle vacanze
Mi chiedono sorrisi
Altra stagione
O anime
Si fa turchino
Dal maestrale al sogno
Agosto
Scrivere
La Bohème
L'indefinibile
Le parole
Poeti
Mi dirai
Tu sei
Idea
Ti avrei chiamato
Mare
Il confine
Mi chiami nuvola
Lasciatemi cantare
L'ombra della sera
Mi accompagnano
Inno alla notte
E io ti vesto!
Incontro alla notte
E mi accorgo!
Piange il maestrale
Se avessi letto
Sarò meno che niente
Buio
Il sogno
Estate
E' il tempo del silenzio
Confessioni alla sera
Iena ridens
Il volo
Scintille
Sei stata
Nel mormorio
E' vento ancora
Le tue labbra
Suonate per me
Che serata...!
Il bagliore di te
Stasera è solitudine
Io, gli altri e la poesia
Il giardino di maggio
Nel bosco
Festa della mamma
10 maggio 1933
Dell'anima e di maggio (accompagnato dalla chitarra di Victor Monge “Serranit
Prova
Nevicata (acrilico su tela)
Dentro il silenzio
Lavoro
Meriggio di calura
Io, il nulla!
Aprile si congeda
Confessione
Liberazione
Sinfonia n. 40 di W. A. Mozart
Le nuove lune
Chi avrebbe detto mai! ?
Amo
Concerto di piano
Stasera
Al passo di Gardel
Quella luce
Meriggio di ordinaria malia (scherzando, e anche no! )
Questa sera
Ritrovo la poesia
O sera
Qui
Chi mi dirà
Siamo frantumi
Ma no, che non saprò!
Lasciami un'ombra
I miei silenzi
Smarrirsi
Credo non basterà
Implorazione alla sera
Il silenzio perdura
E se sarà il deserto
E il vento
Amico fado
Un giorno, infine
Il rumore del tempo
Poi la vita
Meteora
Non scorgo il tempo
Il tempo. Che bel tempo!
Avrò dai sogni
Le stagioni
Mi sono bagnato
Concedimi la colpa
Vorrei parole nuove
La diversità
Martedì grasso
Avrò maschere
Carnevale
E' il soffio del mattino
Domandami
Alla poesia
Questo é dei sette il più gradito giorno
Una via ci sarà
Tra me e la poesia
Non porto più
Dirò
Alla poesia
Dove ritroverò
Finire dove tace
A dorso dei destrieri
Non c'é peggior sordo
I fuochi di Sant'Antonio
Non lascerò la traccia
Preghiera a un dio sconosciuto
Dubbi esistenziali
Il tempo
Da ultimo
Ti ho bagnato
Forse sarà la notte
E dai, ricominciamo!
Sarò qui
Ave Maria
Avremo nel silenzio
Sera di S. Stefano
Giorno di Natale
La vigilia
Lasciami il pianto
Dove vado stasera?
Non avrò tempo
Alla luna
Sabato
E non mi basta
Avrò di te
Mi sono immerso
Dirai
Guarda le dita
Le felci
E cercherò
Mi dice... (la vecchia)
Abbiamo perso
Adesso c' é il silenzio
Nelle file
Avrai altri sogni tu
E di altri sogni
Ma io sapevo
Dai roridi campi
Per campi
Serata
Vita
E mi diranno
Avrei voglia
Il solitario
I lumi rossi
Infine taceranno
Non ho mai visto
Nell'attimo
Nel camposanto
Inno al tempo
Bagnami
Spente le vertigini
La rosa
Avrei voluto dirti... e fa già un anno!
E poi!
Nulla
E poi sarà l'autunno
Note
Mi accorgerò
« Je crois entendre encore... »
Senza fine
Sibila nel silenzio
Ma non sapremo mai
Implorazione alla poesia
Vorrei dire
Ha scelto l'oro
Resta cu' mme
Smarrirsi
E quando la poesia
Ho giunto
Risposta a un caro amico
Se vuoi
Hai vinto
Amerò di più il silenzio
Sogno di ferragosto
Caminito
Dimmi chi sei
E infine si risveglia
Lasciatemi il silenzio
Le lacrime salate
E ti dirò
E infine rimarrò
Poesia
Scrivere
Inno all'onda
Inno al silenzio
Inno alla pioggia
Inno al sole
Non sono seduttore
Abbiamo avuto
Il profumo del cisto
Se tu tornassi
Ma io non saprò mai
E' un concerto
La notte è azzurra
E chi l'ha detto mai
Chissà quest'afa
Stasera la pioggia
Ma io non saprò mai
Caso mai
E le stelle
E il tango
Quando ti levi
…...e stanotte non è come ieri
Il silenzio mi vince
Ora piove, ora piove!
Azzurra la notte
Lo squarcio del sole
E’ il silenzio
Siamo lontani
E poi si spegne
Vivrei
Era di maggio
Preservala dai venti
E’ una sera di fado
Stasera è muto il dubbio
Mi muovo
…e il silenzio
Farò i miei passi
Ritornerò al silenzio
Quale sarà il mio canto?
Farò i miei passi
Adesso che la sera
Avrei dato
…ecco i soffi di aprile
Il silenzio e il canto
Mater dolorosa…...(alle madri, compagne nella comune strada del dolore)
Pasqua 2011 - Pasqua 2012
…e nell’oblio del giorno
Avrei voluto dirti…
Non ci si conosceva
E i tuoi silenzi
Dopo la notte
Dopo il tramonto
Avrò di te
Febbraio
Canzone per te…
La parola nascosta
Ma la notte
Il tuo silenzio
Ma poi
La neve
Aprire della sera
La merla
Mi smarrirò
Avrei voluto
E i campi amici
Non credevo
Parliamo, se ti va
Io sono del sud
….e qualcosa mi sfugge!
Ma come vorrei dire
Senza di te
Ho chiuso nei miei giorni
I fuochi di Sant' Antonio
E quando
Il cimitero dei sauri dimenticati
Non avrò
Io venderò menzogne
Non voglio
Nel profumo
E’ appena sorto
Lascio parole
Eccoti qui
Non entrerò
Oh cara solitudine…! (In compagnia delle musiche di Chaplin)
Ora scende
Ho in petto il fiato
Dentro il solco del tempo
Questa notte
Solitudine bianca
Sei giunta solo adesso
E tu sei l’altra sponda
Avremo i baci
Sostavamo in mezzo agli olivastri
Hai visto ...?
Avremo ancora
Non hai saputo mai
Hai sentito stanotte la luna?
O piano, che mi sfiori
Il mio orizzonte
Perché…sarà perché
Ora con i tuoi occhi
E che sarà...?
Dal nulla al nulla
Preghiera
A che vale il mio pianto
Vorrei
Trovare un altro giorno (Luci della ribalta...)
Poi ti ritrovo
Mi chiami nuvola
Dimmi dove tu voli
Nei templi del silenzio
Le tue labbra
Sarà il pensiero stanco
Avrai da me
E cosa ti darò?
Settembre il tempo la tela
Di che parlare...?
La parola
Settembre
Dammi del tuo tempo
La cara solitudine
Si dischiude l'anima
Averti
Rubo i sogni
Amarsi e non vedersi
Tu sei "sempre" e sei "mai"
Vorrei
And I love her
Dimmi una bugia
La via che porta al mare
Il testamento
Nasce da te
Avrei voluto
Ti graffierò
Sei scesa
Suvvia, non ci pensare!
Autunno... finalmente!
E dopo il sogno
è pomeriggio
Ascolto la luce
Dimmi di te
Il tuo bacio
Lasciarti?
Avessi mai capito
E tu!
Quanto è leggero
Infine, notte
E porteranno
Finché avrai un letto
Albero di foglie
Avrete
Il noce
Dimmi quali colori
Le foglie
L'ultimo sole
A che cosa...?
Non ebbi in dote
Il lungomare
Luglio
Fuggente
Sia libero il tuo canto
Eri una luce
Dimmi
Non sono stato notte
Speravi
Vedessi...!
Ma non sarà così
« ...non, je ne regrette rien... »
Ruberemo
La sorpresa
Pourquoi me reveiller
Tu che lanci
Ciliegi rosa...
Dimmi perché ora
Ci univa un tratto di strada
Come i frantumi
E io ti vesto
Mi piovono le foglie
Pensare che stia
Mi hai bagnato
Sei nata da pensieri
Ricordi?
A chi dire?
Non durerà
Fai che le gocce
Amapola
Si avvicina
Portopaglietto
Mi dicevi perché
Vorrei chiamare
Volare sugli spazi
E ti ho trovata
Avrai motivo di canto
Non ho vissuto
Non mi ritorna
L'ultimo saluto
Se mai dovessi mai
Domani sarà
Io tornerò da voi
Ma noi di quegli eventi
Che il cielo
Trento
Madre
Ma la notte
Sono altri i profumi
E' stato tutto in fretta
In città
E' comparsa la neve
Ma non è detto
Io sono come
Ti ho chiamata
Dissolvermi
E quando il sole!
Di roride foglie
Mattino
Cerco qualcosa
Qui il silenzio
E' storia di altri tempi
Avrai delirio
E chi mi avrà vicino
La confessione
E l'occhio tuo
Che ne sai
Anno nuovo
Vita
Noi brinderemo soli
Il calpestio del passo
Ancora un sorso d'aria
Se sono le tue lacrime
Ti ho confessato
Avrai
L'incenso come l'alba
Per un sussulto ancora
Crepitano le foglie
"Vento" canta il tenore...
Grumi d'aria
I verdi parleranno
Ho fermato le pagine
Hai detto tutti i MA
Mangiavamo fichi secchi
Avrei seguito
Ho raccolto castagne
La stanchezza prevarrà
Questa mattina non andrò alla fonte
Se un pensiero, se...
Le botti bolliranno
Vendemmia
Vorrei
Dopo la vita il nulla
Studio
A che vale?
Vorrei dire
Verrà la pioggia
La conoscenza è l'anima
Mi fossero rimaste le promesse
Alla poesia
Solo all'alba
Quando ascolto
Sui ciottoli roventi
Abbiamo respirato insieme
Che vita darò mai alle bugie
Terra amata
Soffro la suggestione
Quando l'alito incerto del mattino
SS 125 - Orientale Sarda -
E tanto più
Dalle palpebre chiuse
Ti respiro nell'afa
Avrò ristoro dalle mie canzoni?
Quel volto
Nello studio il suono di un piano
Miniera di Cortoghiana 1952 (Muoiono quattro minatori)
Ritorno all'infanzia
Un giorno esalerò
Nel primo mattino
Pastore
Che nottata d'inferno!
Fossimo stati amanti
Ora lasciami andare
Sono parole morte
Amato luglio
Cosa mi chiedi, sera?
Un angolo di pioggia
Canto d'amore (col prestito di un verso)
Canto d'amore... ricordando un poeta!
Calco i mille sentieri
Tu fiume... tu fiume!
Veleggiamo
Mattino
Avrò giorni per te
Varcherò senza pretese
...sarà un giorno come tanti
Cosa conto non so
Sarai segno del cielo
Non voglio i vostri elogi
E se noi
La solitudine
Luci della città
La sera, stasera
Canteranno per te
E passerà anche Marzo
Un fuscello
Che cosa dirò mai
Nei dispetti
Amatissima bugia
Prendi le vesti e vai
Una farfalla nel mio studio
Un ricordo e i desideri
Mattino di pioggia
Avrei voluto
Verlain
Aspetto
Questa notte
Ecco la mia poesia
Mi affascina il quadro
Ferma qui! Scendo
Se l'amore fosse
Ti ho incontrata
Iridescente
Offro al camino
Grazie, commenti no!
Passeranno
Poesia, ma chi ti forgia mai?
Sotto mentite spoglie
Le foglie morte
Ma allora
Riflessioni
Amate solitudini
Tu dell'ultimo banco
Canto d'autunno
Forse sul tuo mare
Autunno... finalmente!
Settembre
La poesia
...e non ti pentirai dei sogni!
Confiteor
Frammento
Ferragosto
Nell'umido sentore
Fino all'ultima
Ci inventiamo
Il canto
La nostra storia
Che giorno...!
Le sferzate del sole
Sulle bianche, alte scogliere
Il mio canto
Ho ignorato
Ho sentito l'effluvio
I silenzi
Avessi detto... bah!
Ho offerto la stanchezza
Vedo le stelle
Per quante volte
I ciottoli bianchi
Mi bagnerò
"Cavallino corri e va..."
Com'è triste Venezia...!
Non mi aiuta Neruda
Tendo le mani
No, non bere i miei versi!
Ti manderò
Buongiorno
Ai cieli si!
La primavera trabocca
Sogni e colori
Notte
Questa mattina manchi
Davanti al cavalletto
Una notte di "fadu"
Preludio (La dolcezza del dubbio)
Il volo
Domani
Il gran tenore
La tortora
I sogni
Mi mancano
A mio padre
La chiacchiera
La raganella
Mi chiamavi
I silenzi
E' stretto lo spazio
Vorrei
Vorrei bere poesia
Sono fortunato
Non entro
Le terre
Della poesia
Non c'è ombra di te
Paese mio
Sono fortunato
Abbiamo voglia di noi stessi
Frantumi di sole
E' l'ora...
Avrò di te bisogno
Infanzia
Ho perso
Giochiamo a girotondo!
Mattino
Il pipistrello
Buongiorno!
L'ultimo saluto (a Eluana)
Vivo di cose
Mi tornano alla mente
La luna
Primo quarto di luna
Perché sono qui?
Mattino
Noia
Cosa dice...?
Aprile d'anno e di vita
Che cos'é?
Anche i candidi gabbiani
La recita è finita
Si é zittita per strada
Ultimo stadio
La vita è un mosaico
Amo leggere poesie
Le nuvole fanno schermo
Sono o non sono poeta?
Scrivere
Nel tempo delle chat
Non andiamo al concerto stasera
Ho perso le mie ali
E i desideri belli
Desideri nascosti
E le foglie
La corrida
Non è peccato inseguire chimere
Ecco il passato
Sardegna
Satira
Implorazione di pace, la guerra non ha senso
Avverso al giudizio di Salomone
Anima
Al mare
Sociale
La piazza
Quando
Spiritualita'
Poeta
Vacanze
Como, in cust'ora





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it